Presentare domanda di agevolazione tributaria

Servizio attivo

Il servizio permette di richiedere un'agevolazione sul pagamento dei tributi comunali IMU e TARI.


A chi è rivolto

Il servizio si rivolge a tutti i proprietari di immobili e agli intestatari di utenze TARI.

Descrizione

Il servizio permette di richiedere un'agevolazione sul pagamento dell'IMU (Imposta Municipale Unica)  o una riduzione/esenzione sul versamento della TARI (Tassa sui Rifiuti).

L'agevolazione IMU può essere richiesta nei seguenti casi:

  • aree fabbricabili possedute da coltivatori diretti o imprenditori agricoli;
  • fabbricati di interesse storico o artistico;
  • fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati;
  • abitazioni concesse in comodato;
  • abitazioni locate a canone concordato.

E' possibile richiedere la riduzione/esenzione TARI in caso di:

  • abitazioni con un unico occupante;
  • abitazioni e locali per uso stagionale;
  • abitazioni occupate da soggetti con residenza o domicilio all'estero per più di sei mesi all'anno;
  • fabbricati rurali ad uso abitativo;
  • utenze domestiche che abbiano avviato il compostaggio domestico;
  • situazioni socioeconomiche famigliari svantaggiate.

Come fare

La richiesta può essere fatta attraverso il servizio on line disponibile sul sito del Comune oppure presso gli uffici comunali, prendendo appuntamento sempre attraverso il sito web del Comune. L'agevolazione può essere richiesta direttamente o attraverso delega. E' necessario scegliere la tipologia di tributo per cui si richiedere l'agevolazione e allegare la documentazione relativa. Nel caso dell'agevolazione IMU sono richiesti i dati catastali dell'immobile.

Cosa serve

Per utilizzare il servizio on line occorre avere SPID:

Per inoltrare la richiesta di agevolazione IMU è necessario allegare:

  • in caso di aree fabbricabili possedute da coltivatori diretti o imprenditori agricoli, visura camerale attestante l'attività dell'impresa;
  • in caso di fabbricati di interesse storico o artistico, dichiarazione di interesse culturale;
  • in caso di fabbricati inagibili o inabitabili, attestazione di inagibilità o inabitabilità;
  • in caso di abitazioni concesse in comodato, contratto di comodato;
  • in caso di abitazioni locate a canone concordato, contratto di locazione.

In tutti i casi sono richiesti i dati catastali dell'immobile.

Per inoltrare la richiesta di riduzione/esenzione TARI è necessario:

  • essere intestatari di un'utenza TARI;
  • codice del contratto TARI;
  • in caso di utenza domestica che abbia avviato il compostaggio, planimetria dell'area destinata a compostaggio;
  • in caso di situazione socioeconomica famigliare svantaggiata, attestazione ISEE

In caso di richiesta inoltrata da un delegato è necessario allegare:

  • documento d'identità del beneficiario;
  • delega del beneficiario

In tutti i casi è necessario non trovarsi in condizione di morosità nel versamento dei tributi IMU e TARI.

Cosa si ottiene

Agevolazione tributaria.

Tempi e scadenze

30 giorni massimi di attesa dalla richiesta.

Quanto costa

Il servizio è gratuito.

Accedi al servizio

Per accedere al servizio online è richiesto l’accesso tramite identità digitale

Prenota un appuntamento e presentati presso gli uffici.

Condizioni di servizio

L’accesso al servizio online costituisce accettazione dei termini e delle condizioni di utilizzo del servizio.

Per la corretta compilazione della domanda e l’effettivo accesso al servizio online, il cittadino è tenuto a comunicare all’Ente:

  • i suoi dati personali. A titolo esemplificativo e non esaustivo: nome, cognome, codice fiscale, data di nascita, email, numero di telefono...);
  • i dati necessari per l’erogazione del servizio, quali l'indirizzo dell'area per la quale si richiede il permesso, la data dell'occupazione e il motivo.

Nella compilazione della domanda, il cittadino è tenuto a riportare esclusivamente informazioni corrispondenti al vero.

Il cittadino ha la facoltà di scaricare e utilizzare liberamente eventuali documenti allegati alla scheda del servizio.

Per accedere al servizio online, il cittadino è tenuto a autenticarsi tramite SPID.

A tal proposito, il cittadino:

  • è responsabile del mantenimento della sicurezza del proprio account;
  • è responsabile di tutte le attività che si verificano dal suo account;
  • è tenuto a informare immediatamente l’Ente di eventuali usi non autorizzati del proprio account nonché di ogni altra violazione della sicurezza.

L’Ente:

  • non è responsabile delle perdite o dei danni derivanti dal mancato rispetto degli obblighi di sicurezza in capo al cittadino; 
  • non è responsabile di eventuali danni causati dall’accesso al servizio;
  • non è responsabile di eventuali danni causati dall’impossibilità del cittadino ad accedere al servizio.

Contatti

Ultimo aggiornamento: 04-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri